Storia della Fondazione

La Fondazione Madre Teresa di Calcutta ONLUS nasce nel settembre del 2009 dall’intenzione del fondatore Mons. Salvatore Nicolosi,, vescovo emerito della diocesi di Noto, di promuovere iniziative volte a coprire l’arco delle vecchie e nuove povertà e a contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed anche economico (nella direzione dell’economia sociale e dell’economia di comunione) del territorio del Val di Noto, con una prioritaria e precisa attenzione a bisogni sempre più attuali, quali quelli di un’adeguata assistenza socio-assistenziale, spirituale e di ogni altro genere agli anziani soli, sofferenti e bisognosi e ai malati terminali e, cercando per quanto possibile di farli restare nel loro domicilio e ambiente. Si coglie in questo modo uno dei problemi crescenti del nostro tempo e ci si orienta verso una risposta caratterizzata dalla concretezza e qualità del servizio, che si vuole premuroso e competente, e dall’intensità dell’ispirazione, esplicitata nel riferimento al Vangelo e capace di sviluppare potenzialità di collaborazione da parte di molti nel mondo ecclesiale, e non solo.

La Fondazione può quindi contare, oltre che sul patrimonio del fondo iniziale di cui l’ha dotato Mons. Nicolosi, su molteplici collaborazioni grazie alla stima di cui gode nell’intera diocesi il vescovo emerito che per ventottanni è stato alla guida della stessa, ma anche grazie all’inserimento delle iniziative della Fondazione nella rete di solidarietà sociale legata alla Chiesa di Noto che in questi decenni si è rafforzata e qualificata. In particolare, per Statuto, la Fondazione vede la presenza in seno al Consiglio d’Amministrazione di persone nominate dai due enti no-profit: la Don Giuseppe Puglisi Società Cooperativa Onlus e l’Associazione di volontariato don Giuseppe Puglisi, entrambe di Modica. La Fondazione può contare negli aspetti operativi dei servizi (impostazione, accreditamento e organizzazione) sull’esperienza dei citati enti no-profit, che gestiscono l’omonima Casa (esistente da diciannove anni) in cui si accolgono situazioni pluriproblematiche, soprattutto di mamme e di bambini, attraverso la cura di ambienti educativi e di percorsi individualizzati tesi all’inserimento sociale.

La Fondazione Madre Teresa di Calcutta è stata iscritta in data 22 novembre 2010 al n. 162 del Registro delle persone giuridiche private, istituito presso la Segreteria Generale della Presidenza della Regione Siciliana.
È, inoltre, iscritta all’Anagrafe Unica delle ONLUS.

Mssion
La Fondazione Madre Teresa ONLUS intende promuovere, in particolare, come sua prima iniziativa, una forma di assistenza socio-assistenziale a livello domiciliare agli anziani soli, sofferenti e bisognosi e ai malati terminali e alle loro rispettive famiglie, individuando le figure professionali necessarie, curando la loro formazione. In particolare si provvederà all’erogazione di diverse tipi di prestazioni a carattere educativo o socio-assistenziale: cura personale, supporto sociale, assistenza pratica, per esempio nella cura della casa, nel fare la spesa, ecc. Le prestazioni da parte dei professionisti incaricati o anche volontari saranno oggetto di verifica e supervisione, non trascurando la sensibilizzazione del territorio perché cresca anzitutto la sensibilità comunitaria. Mons. Antonio Staglianò, attuale Vescovo della Diocesi di Noto, ha reso disponibile l’attuale sede legale della Fondazione di proprietà della Diocesi di Noto per ospitare future forme di assistenza residenziale rivolte a quelle situazioni in cui questo si rende più utile o necessario, potendo anche contare sulla presenza di consacrate dell’Istituto secolare “I discepoli”.